Allergia al nichel

perché Reishi, Agaricus e Shiitake sono la soluzione (1a parte)

Reishi, Agaricus e Shiitake rappresentano la soluzione migliore per l’allergia al nichel perché impediscono a questo metallo di produrre la tipica lesione allergica dermatologica.

Reishi, Agaricus e Shiitake sono la soluzione

Reishi, Agaricus e Shiitake sono ricchi di beta-glucani, sostanze importantissime nel ristabilire e migliorare le nostre difese immunitarie. Tali sostanze, già nel primo mese cominciano a ridurre la sintomatologia allergica, fino a stabilizzare il miglioramento. Due mesi, di solito, bastano per ritornare a convivere con il nichel senza soffrire più di allergia.

Il nichel causa allergia sia per contatto cutaneo, sia per via alimentare

L’allergica al nichel, con la comparsa della tipica dermatite, si produce quando il nichel entra in contatto con il sistema immunitario attraverso:
  • il contatto diretto con la pelle (abbigliamento, bigiotteria, cosmetici, monete chiavi ecc.);
  • l’alimentazione.

La soluzione semplice ed eccellente

Le persone che soffrono di allergia al nichel hanno un sistema immunitario debole, che ha difese insufficienti. Gli organi deputati all’eliminazione di questa sostanza, come fegato intestino e reni, non sono in grado di compensare le difficoltà del sistema immunitario. Reishi, Agaricus e Shiitake sono la soluzione più efficace proprio perché, gradualmente, riescono a rafforzano tutte queste componenti del nostro organismo, rendendole di nuove efficienti:

La causa: meccanismi complessi in parole semplici

Nelle persone allergiche al nichel si verificano questi meccanismi causativi:
  • il nichel sensibilizza le cellule di Langerhans (cellule dendritiche abbondanti nell’epidermide e negli epiteli pavimentosi) della pelle.
  • Il nichel di lega alle cellule di Langerhans, interstiziali che si trovano nell’intestino.
Queste cellule fanno parte del sistema immunitario in quanto globuli bianchi (monociti) che escono dal circolo sanguigno e si dispongono nella pelle e nell’intestino per catturare sostanze estranee, ritenute pericolose. Le cellule di Langerhans sono specializzate nella cattura del possibile antigene, e nel “trasportarlo” al linfonodo, una sorta di stazione di controllo, dove i linfociti T si attivano al contatto con il nichel, scatenando la reazione allergica e l’infiammazione cutanea.

Come usare Reishi, Agaricus e Shiitake

Reishi, Agaricus e Shiitake si trovano in compresse. Non hanno nessun effetto collaterale né controindicazioni. Devono essere scelte e dosate adeguatamente. Un ciclo di tre mesi è sufficiente per ottenere ottimi risultati.

Cordialmente
dr Walter Ardigò

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*