Auricularia e Shiitake per depurare l’intestino

Con i funghi Auricularia e Shiitake affronti con successo: stitichezza gonfiori, intolleranze e problemi intestinali.
Auricularia e Shiitake, i funghi amici  contro gonfiori e stipsi.
Così puoi ridare vigore all’evacuazione.
Purificano e disinfiammano.
Cara amica e caro amico,
quando l’intestino funziona bene e non è affetto da malattie che lo colpiscono in modo diretto, ma si presenta semplicemente gonfio o con episodi occasionali e di poco conto di stitichezza, Auricularia può rivelarsi utile per il drenaggio di base, mentre lo Shiitake risolve spesso fenomeni fastidiosi come la diarrea.
Al contrario, di fronte a disturbi funzionali dell’intestino tenue (turbe secretive, dell’assorbimento e motorie) e disfunzioni del colon (turbe della motilità che si manifestano con stipsi o diarrea frequente), oltre a drenare e detossificare, è necessario controllare il processo infiammatorio e risolvere i disturbi funzionali.
In questi casi è preferibile utilizzare Auricularia per l’azione antinfiammatoria e contro la stitichezza e lo Shiitake per il riequilibrio delle funzioni dellintestino.
Grazie a queste due azioni di stimolo e di riequilibrio, l’intestino torna a funzionare a pieno regime. È particolarmente indicata nei soggetti che mangiano in fretta e introducono poche fibre con l’alimentazione.
Posologia: accompagnare due capsule di ciascun fungo ai due pasti principali, per un periodo di due mesi. Questo periodo è variabile da caso a caso.

Ti regolarizza

Tra le molteplici indicazioni, Auricularia e Shiitake sono consigliati nei soggetti che non evacuano con regolarità.

Se i disagi sono lievi

Per un’azione depurativa generale dell’intestino, usare Shiitake, ottimo nel regolare l’attività di questo segmento del nostro tubo digerente.
Posologia: accompagnare due capsule di ciascun fungo ai due pasti principali, per un periodo di due mesi. Questo periodo è variabile da caso a caso.

Gli integratori depurativi

Auricularia e Shiitake

Per un ciclo depurativo intestinale completo questi due funghi vanno assunti contemporaneamente per un mese, un paio di volte all’anno:
Anzitutto Auricularia e Shiitake sono un prebiotico, entrambi cioè contengono fibre.
Shiitake è un fungo che nutre i fermenti lattici presenti nell’intestino e ne favorisce lo sviluppo in modo che i lattobacilli specifici per ogni tratto intestinale diventano prevalenti; oltre a questo, elimina la Candida e gli altri batteri intestinali patogeni, che s’insediano ed alterano la flora intestinale sana.
Auricularia e Shiitake contengono infine sostanze che integrano altre due azioni utili alla mucosa intestinale come l’azione antinfiammatoria e quella protettiva.
Uso: assumere due capsule di ciascun fungo ai due pasti principali per un periodo di due mesi. Questo periodo è variabile da caso a caso.

La pulizia psicologica “sgonfia” la mente

L’intestino è strettamente legato allo stato emotivo. Un’intossicazione intestinale può essere la ripercussione di stati d’animo negativi. Auricularia è un ottimo ansiolitico, perché è ricco di Adenosina, sostanza rilassante, utile per il benessere interiore.

Cordialmente
dr Walter Ardigò

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*