Ciclo mestruale più regolare grazie ai funghi

Secondo i dati ufficiali almeno la metà delle italiane ha sperimentato, in maniera sporadica o persistente, un ciclo mestruale “ballerino”. Non è un dato che sorprende. Infatti, occorre sapere che  le irregolarità mestruali sono uno dei sintomi più comuni nel sesso femminile. A differenza di quanto pensano in molti, non sono tipiche dell’adolescente: possono presentarsi anche in età adulta e perfino a cavallo della menopausa. Nella maggior parte dei casi, sono legate a squilibri neuro-ormonali: infatti, fra psiche, ormoni e ovaie esiste un legame molto stretto. Per riportare l’equilibrio è ottima la micoterapia, la scienza che utilizza le proprietà dei funghi medicinali per migliorare la salute dell’organismo.

Quando la durata è alterata

Le irregolarità più diffuse sono quelle del ritmo. Teoricamente il ciclo mestruale dovrebbe durare 28 giorni. Ma nella pratica non in tutte le donne questa periodicità è rispettata. Anzi, sono molto frequenti i casi in cui il flusso mestruale compare in anticipo, anche dopo soli 20-23 giorni dal precedente, o in ritardo, perfino dopo 50 o 60 giorni. Talvolta, poi, può subentrare quella che in termini medici è definita amenorrea: un ritardo mestruale che dura almeno tre mesi. Alla base ci sono quasi sempre squilibri ormonali, legati a cause diverse, dal cattivo funzionamento delle strutture preposte al rilascio degli ormoni a stress eccessivo.
Accanto alle anomalie del ritmo, ci sono quelle della quantità del flusso: alcune donne, cioè, possono avere mestruazioni molto abbondanti o, al contrario, molto scarse. Nella maggior parte dei casi, il problema viene sottovalutato.

I rimedi più indicati

Alle donne che soffrono di queste problematiche consiglio di ricorrere a tre funghi in associazione: Reishi e Cordyceps. Infatti, si tratta di tre rimedi che rafforzano l’apparato sessuale femminile e migliorano l’equilibrio neuro-ormonale. Inoltre, risultano molto preziosi perché hanno un’azione regolatrice, rimettendo in sesto i ritmi neuro-biologici, contrastano fastidi e dolori e diminuiscono le formazioni patologiche (come le cisti).
L’accoppiata Reishi e Cordyceps è ottima anche nella premenopausa (quando molte donne hanno mestruazioni irregolari): entrambi stimolano le ovaie, con un’azione simile a quella degli ormoni ipofisari.
Fra l’altro, questi funghi questi due funghi svolgono tantissime altre funzioni utili per l’apparato sessuale e per la salute in generale. Per esempio, accrescono la libido, l’energia e la fertilità.
Quando sono presenti forti dolori mestruali si può abbinare l’Auricularia che, come il Reishi, ha azione antidolorifica, ma agisce in maniera più mirata e potente sull’apparato sessuale. Inoltre, ha effetto ansiolitico, per cui aiuta a contrastare eventuali difficoltà psicologiche.
Ogni fungo va assunto alla dose di 2 grammi al giorno, per un minimo di 3 mesi.

Cordialmente
dr Walter Ardigò

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*