La stragrande maggioranza delle persone sceglie le compresse, perché si tratta della forma più pratica, e le assume tutte insieme, con un sorso d’acqua. In effetti, i funghi sonno innocui, ben digeribili e privi di effetti collaterali: anche se il trattamento consiste in una decina di compresse al giorno, dunque, si può optare per un’unica somministrazione. Questa modalità è molto apprezzata perché è più comoda e veloce.
Io suggerisco quasi sempre di cominciare con due somministrazioni, esclusivamente per assicurarsi che, se non si hanno particolari problemi di digestione, le compresse siano ben tollerate. Dopo qualche giorno si può decidere se passare a un’unica somministrazione o continuare così, con la massima libertà perché entrambe queste modalità sono efficaci.
…pizzicando qua e là sul libro “I Funghi Medicinali in 240 malattie: guide alla scelta”
Buona lettura 
dr Walter Ardigò

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*