Cordyceps, Reishi, Coriolus, Agaricus Blazei e Shiitake

sono efficaci contro virus aggressivi dell’epatite A, B e C o HIV o altri

Considerata l’ancora ampia diffusione di malattie virali come le epatiti A, B e C o la sindrome da immunodeficienza acquisita (HIV), ho pensato di scrivere un breve post che riepiloghi alcune considerazioni essenziali da fare quando si affronta un simile argomento:
  • Come il virus aggredisce l’organismo

  • Come si difende il nostro organismo

  • I farmaci antivirali

  • Cordyceps, Reishi, Coriolus, Agaricus Blazei e Shiitake sono “antivirali” 

Come il virus aggredisce l’organismo

I virus, generalmente, aggrediscono la cellula penetrando al suo interno, bloccando la produzione di certe molecole e “convertendo” il meccanismo di produzione cellulare, che a quel punto origina solo virus. Fino a quando la cellula muore, favorendo la diffusione del virus stesso, che penetra in altre cellule, moltiplicandosi.

Come si difende il nostro organismo


Il nostro sistema immunitario fa una certa fatica a combattere i virus perché, come accennato, si tratta di organismi che si trovano delle cellule. Se proprio vogliamo trovare una similitudine semplice e diretta, potremmo dire che la situazione nella quale viene a trovarsi il nostro corpo assomiglia a quella di un rapinatore che decide di proteggersi con degli ostaggi. È assai complicato intervenire!
Prima di tutto, le difese immunitarie si attivano mediante i linfociti citotossici (CTL) CD4 e CD8 e l’interferone.

I farmaci antivirali


Sono i farmaci usati per la terapia antivirale, con pesanti effetti collaterali.
L’interferone-y invece è una citochina prodotta dai linfociti B e T attivati e può essere prodotta farmacologicamente.

Cordyceps, Reishi, Coriolus, Agaricus Blazei e Shiitake sono “antivirali”

Questi Funghi Curativi entrano nelle cellule e sono in grado di eliminare gli agenti patogeni attraverso lo stimolo della produzione di interferone. Aumentano, inoltre, la produzione e l’attività dei linfociti citotossici (CTL), CD4 e CD8, che – come sottolineato – rappresentano le principali armi di difesa immunitaria antivirale di cui dispone il nostro organismo.
Questi Funghi Curativi entrano nelle cellule e sono in grado di eliminare gli agenti patogeni attraverso lo stimolo della produzione di interferone. Aumentano, inoltre, la produzione e l’attività dei linfociti citotossici (CTL), CD4 e CD8, che – come sottolineato – rappresentano le principali armi di difesa immunitaria antivirale di cui dispone il nostro organismo.
Cordyceps e gli altri funghi, in sostanza, se assunti in maniera continuativa, per circa 3 mesi, portano, in caso di epatite B, a un miglioramento della produzione e dell’attività dei linfociti citotossici (CTL), CD4 e CD8 e dell’interferone naturale, senza gli effetti collaterali dell’interferone-y prodotto farmacologicamente.

Cordialmente
dr Walter Ardigò

Bibliografia

Yang, YZ., Wang, LS., Deng, HY., Ma, YS., Wu, HS., Short term observation of treating chronic hepatitis B and post hepatic cirrhosis with XinGanBao. Res Chinese Materia Medica 1994;(1):19-20 62

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*