I funghi medicinali non hanno effetti collaterali perchè agiscono rispettando la fisiologia dell’organismo e non forzandola. Ecco perché la stragrande maggioranza delle persone li assume con grande tranquillità e sicurezza.
Solo raramente, alcuni individui incappano nell’errore di attribuire qualche disturbo generico, come mal di testa, dolore intestinale, stanchezza o agitazione, ai funghi. In realtà, questi rimedi non agiscono d’impatto come fanno i farmaci, ma in modo dolce, per cui non possono causare sintomi anomali. I presunti effetti collaterali che taluni soggetti attribuiscono ai funghi potrebbero anche essere “malesseri di stress”: occorre considerare, infatti, che ogni volta che assumiamo qualcosa di nuovo, si possono attivare timori psicologici o resistenze inconsce, che si manifestano proprio con qualche fastidio.
… pizzicando qua e là sul libro “I Funghi Medicinali in 240 malattie: guida alla scelta”
Buona lettura
dr Walter Ardigò

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*