I Funghi Curativi 1974:

la Scienza incredula si accorge del loro straordinario valore

Piano piano, queste conoscenze cominciarono a diffondersi nel mondo scientifico fino quando al “Congresso Internazionale di Micologia Terapeutica” a To­kyo nel 1974, ci fu una svolta improvvisa e sbalorditiva per gli scienziati.
Per la pri­ma volta queste conoscenze, già sperimentate e note nella Medicina Tradizionale Cinese e Giapponese furono descritte in maniera esaustiva ed inoltre vennero presentati i risultati ottenuti nei primi studi scientifici condotti in Giappone e Cina.
Gli scienziati occidentali, presenti al congresso rimasero stupiti per i risultati descritti, perché effettivamente erano in grado di prevenire molte malattie e di garantire longevità e buona salute.
Una volta ritornati nelle Università e nei propri Centri di Ricerca, cominciarono in tutto il mondo a studiare questi funghi e nell’arco di trent’anni centinaia di ricerche hanno prodotto confermato ed approfondito quei risultati veramente straordinari.
Centinaia di anni di uso terapeutico in Oriente e solide ed inconfutabili ricerche scientifiche moderne, sull’incredibile gamma di principi attivi, hanno suscitato l’interesse dei media e della stampa in tutto il mondo.
Molta di questa eccitazione è stata generata da ricerche scientifiche prodotte in rapida successione in vari paesi del mondo: dal Giappone agli Usa, dalla Cina all’Inghilterra, dal Brasile alla Corea.
Da queste ricerche emergono dei dati univoci, ovvero che i funghi medicinali in toto, parti di essi od i loro estratti hanno vari effetti benefici a livello organico.

Cordialmente
dr Walter Ardigò

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*