Il Cordyceps: eccellente prevenzione e cura dell’influenza

Il professor  Hseu, farmacologo, e il prof. Chang, immunologo, hanno condotto uno studio che chiarisce le grandi qualità del Cordyceps nella difesa dall’influenza e dalle malattie infettive e infiammatorie.

Il Codryceps è una prevenzione antinfluenzale molto utile

Il Codryceps rafforza le difese immunitarie.
Soprattutto gli anziani, i bambini, ma anche i giovani, con la complicità dello stress, di qualche eccesso alimentare o di un improvviso sbalzo climatico, possono vedere diminuite le proprie difese immunitarie, diventando maggiormente soggetti all’influenza! Assumendo il Cordyceps, si rinvigoriscono le difese immunitarie, che diventano pari a quelle delle persone in buona salute.

Il Cordyceps aiuta tutto il corpo a essere in salute. Nella medicina Cinese salute si dice equilibrio di “Yin e Yang”

Il Cordyceps ripristina e mantiene l’equilibrio interno delle funzioni fisiche, ciò che nella Medicina Cinese è definito equilibrio di “Yin e Yang”. Semplificando, significa che di notte la mia condizione di assoluto equilibrio mi conduce al sonno e quando mi sveglio, al mattino, ho il pieno di energia. Allo stesso modo, quando ho fame mangio e digerisco, quando lavoro sono ben concentrato e una volta terminato il mio compito mi riposo, mi svago. La mia mente e il mio corpo sono rilassati. Tutto ciò è in accordo con le leggi della Natura: alla luce segue il buio, il freddo e il caldo si trasformano l’uno nell’altro. Assumere il Cordyceps vuol dire assicurare armonia al corpo e alla mente (unità psico-fisica). Il Cordycep aiuta ogni cellula, ogni tessuto, ogni organo del nostro corpo e non ha nessun effetto collaterale.

Il Cordyceps abbrevia l’influenza e le sue conseguenze

Nel caso di una persona che si è già ammalata d’influenza, il Cordyceps riduce velocemente l’infiammazione e attiva tutte le difese antinfiammatorie, antivirali e antibatteriche. In breve: l’influenza e l’infiammazione delle vie respiratorie si risolvono. Non solo. Aumentando l’ossigeno assorbito del 30%, permette all’organismo di riprendersi con maggior vigore, evitando i consueti e spesso fastidiosi strascichi post-influenzali, quali debolezza prolungata, dolori, risentimenti vari. Questo è ciò che da una serie di ricerche di équipe condotte dall’ Università  di Taiwan, con l’autorizzazione e il  finanziamento del Ministero della Salute, del Dipartimento di Medicina e Farmacia, nell’anno 2008.

Cordialmente
dr Walter Ardigò

Bibliografia

  • Li CY, Chiang CS, Tsai ML, Hseu RS, Shu WY, Chuang CY, Sun YC, Chang YS, Lin JG, Chen CS, Huang CL and Hsu IC (2009): “Two-sided effect of Cordyceps sinensis on dendritic cells in different physiological stages” Journal of Leukocyte Biology vol. 85 no. 6 987-995

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*