Infiammazione Cronica

“Il mio medico ha detto di non preoccuparmi”, invece è meglio aiutarsi con Cordyceps o Agaricus blazei (ABM)

Un lettore mi scrive, riportando i seguenti sintomi:
«Da qualche mese mi si presenta una situazione strana, localizzata alle dita della mano destra: risultano gonfie e “spesse”, eccetto il pollice, senza particolari dolori o formicolii. Il mio medico mi ha prescritto delle analisi a indirizzo reumatico, ma è risultato tutto in ordine, a parte il livello dei monociti (17,2%) e i basofili (0,5). Premetto che il gonfiore va e viene e potrei sbagliare ma sembra associarsi al diminuire della temperatura. Il mio medico ha detto di non preoccuparmi, in ogni caso non ho chiaro il motivo.»
Gentile lettore,
il livello dei monociti che lei segnala è elevato. Quasi sempre un valore di questo tipo indica uno stato di attivazione delle difese immunitarie e uno stato infiammatorio (nel suo caso si manifesta attraverso il gonfiore alla mano destra che ha descritto). Anzitutto, è bene ricordare che i monociti sono globuli bianchi presenti nel nostro sangue che svolgono un’attività di protezione o di eliminazione nei confronti di agenti infettivi come batteri, virus o anche tossine e altri agenti interni o esterni.
Al momento, il suo sistema immunitario sembra incapace di difendersi in maniera adeguata mediante gli organi escretori, che sono il fegato, l’intestino, i reni e la pelle. L’attivazione di reazioni infiammatorie, che se non s’interviene in modo appropriato tendono a cronicizzare, non è altro che il tentativo messo in atto dal suo organismo per risolvere il problema.
Suggerisco Cordyceps, un rimedio naturale in grado di risollevare le difese immunitarie, di riequilibrare la sintomatologia infiammatoria, di depurare e di eliminare le tossine dell’organismo. Questo fungo contribuisce a ossigenare l’organismo e assicura energia a tutti gli organi.
Un’ancora più utile combinazione può essere rappresentata da Cordyceps e Agaricus blazei (ABM). È sufficiente rivolgersi a un medico che conosce in maniera approfondita e dettagliata la funzione dei «Funghi Medicinali».

Cordialmente
dr Walter Ardigò

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*