L’acne è quasi scomparsa con Agaricus e Reishi

Gentilissimo dott. Ardigò,
dal maggio 2010 sto usando i funghi che mi ha consigliato e, in effetti, ho riscontrato notevoli miglioramenti. L’acne (nodulo cistica) è quasi scomparsa e quando mi accorgo di qualche nuovo brufoletto, mi rendo subito conto che è di dimensioni ridotte. Le discromie legate alle passate eruzioni si sono attenuate anche se non sono del tutto scomparse Succederà prima o poi? Posso continuare la cura con Agaricus e Reishi, oppure è raccomandabile integrarla con altri funghi? Concludo, ringraziandola di cuore… Erano anni che tentavo le cure più disparate senza ottenere alcun beneficio evidente e duraturo.
Con riconoscenza
Gentil.ma lettrice,
sono felice per i miglioramenti che ha riscontrato sulla sua pelle e che continuerà a riscontrare, dato che il processo innescato dai funghi Agaricus e Reishi permetterà al suo vecchio tessuto cutaneo di rigenerarsi, di diventare meno fibroso e meno dicromico. Grazie a questo processo, anche le piccole lesioni, i brufoletti e le discromie a cui lei si riferisce, diminuiranno sempre più. Le consiglio di continuare ad assumere Agaricus e Reishi. Come non mi stanco mai di ripetere, per migliorare ulteriormente la condizione della nostra pelle, bisogna che l’intestino funzioni al meglio.
Consiglio di aggiungere:
Shiitatke (tre mesi) e fermenti lattici (un mese).
Consiglio inoltre di sospendere – se ne fa uso nella sua alimentazione – l’uso di formaggi e di latte di origine animale. Al massimo, se li può concedere una volta alla settimana.
Utilizzi abitualmente latte di soia o di riso e derivati della soia, sotto forma di pietanza vera e proprio, oppure come yogurt o anche dessert. Grazie delle sue gentili parole.

Cordialmente
dr Walter Ardigò

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*