Se nutri i fermenti lattici intestinali, la tua salute è super

Lo Shiitake e gli altri funghi medicinali sono ricchi di fibre (prebiotici) che servono a nutrire i fermenti lattici, i quali, in questo modo, si sviluppano bene e prolificano. Se questo processo non si verifica, i fermenti lattici si spengono e vengono soppiantati dai batteri patologici.

Noi siamo 90% batteri con 10% di cellule umane

I microbi intestinali sono dieci volte più numerosi di tutte le cellule del nostro corpo. I nostri fermenti lattici amano cibi integrali e sono particolarmente ghiotti di Shiitake. Odiano zucchero, farina raffinata, proteine animali, bevande alcoliche, antibiotici, cortisonici.

I fermenti lattici somministrati da soli sono una goccia nel mare

Lo Shiitake e anche i cibi vegetali integrali garantiscono la salute all’intestino. In assenza di questi apporti nutritivi i fermenti lattici, da soli, sono una goccia nel mare.

Lo Shiitake è un antinfiammatorio utile nelle coliti

Lo Shiitake possiede anche un’azione antinfiammatoria utile a livello gastro-intestinale. Non solo normalizza i batteri delle candide intestinali patogene, ma risolleva anche dai sintomi intestinali infiammatori.  Shiitake, ma anche Maitake, portano sollievo all’intestino anche nelle situazioni più critiche. Nelle stipsi e nelle coliche addominali meglio però l’Auricularia, un vero portento.

Cordialmente
dr Walter Ardigò

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*