Stitichezza: Auricularia grande efficacia lassativa senza essere un purgante

Nella stitichezza l’Auricularia libera l’intestino con l’efficacia lassativa di un purgante, senza però provocare gli effetti collaterali tipici di queste sostanze. Svuota l’intestino perché agisce sui punti chiave della funzionalità intestinale in modo naturale e completo. L’ampiezza degli effetti, allo stesso tempo efficaci e delicati, che l’Auricularia, ma anche il Reishi, hanno sull’intestino mi sorprende ogni volta.

La Ricetta

L’Auricularia non dà nessun effetto collaterale. Si può associare a qualunque farmaco, tranne che a quelli fluidificanti (come per esempio l’aspirinetta) perché, svolgendo il fungo un’azione simile, si potenzierebbe troppo l’effetto. Come alternativa si può usare il Reishi.

La Ricetta spiegata

L’Auricularia, ma anche il Reishi riescono a liberare anche gli intestini più bloccati dalla stipsi, perché combinano varie azioni utili:
  • rilassano la muscolatura contratta del colon, che causa il blocco dell’evacuazione;
  • hanno un effetto buscopan-simile, che favorisce il movimento intestinale;
  • migliorano e risolvono anche le situazioni più critiche, quelle in cui il paziente denuncia dolori e gonfiori  intestinali;
  • sono ricchi di fibre e aiutano la composizione del volume necessario per l’espulsione;
  • nutrono i batteri intestinali, che sono gli artefici della produzione del volume da espellere. Molti pensano infatti che le feci siano costituite da fibre quando, in realtà, sono costituite, in grandissima parte, da batteri che si sono nutriti di fibre. Come ho già accennato, se sono ben nutriti, i batteri si moltiplicano in maniera esponenziale e vengono espulsi dal nostro intestino come scarti;
  • svolgono un’azione antinfiammatoria molto utile. Il Reishi ha un effetto potente cortison-like, senza provocare gli effetti collaterali del farmaco.

Non rispettiamo il contratto di alleanza tra intestino e batteri intestinali

Se noi rispettiamo i batteri, facendoli vivere bene e in pace nel nostro intestino, i batteri ci ripagano, e con gli interessi. Ci garantiscono un sistema di evacuazione  perfetto e silenzioso, di cui non ci dovremmo neppure accorgerci.

Cordialmente
dr Walter Ardigò

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*