Via il colesterolo cattivo LDL da fegato, sangue e cuore, con il Pleurotus

Il Pleurotus è molto efficace nel riportare nella norma valori elevati di colesterolo “cattivo” HDL. Ha un effetto utile pari a quello fornito dalle statine – i corrispondenti farmaci chimici anti-colesterolo – senza dare l’aumento delle transaminasi del fegato, quell’effetto collaterale che le statine, con il passar del tempo, possono dare.
Le statine inibiscono la sintesi del colesterolo, ma non spazzano via i grassi precursori (non utilizzati) da cui avrebbe dovuto originare il colesterolo. Questi grassi, che non si riversano nel sangue, si accumulano nel fegato, che con il passare tempo si ingrossa e si ammala (con conseguente aumento delle transaminasi).
Inoltre, il Pleurotus aggiusta anche i valori eventualmente alterati degli altri grassi presenti nel sangue. Se c’è bisogno, innalza il colesterolo “buono” HDL e riduce i trigliceridi elevati.

Il Pleurotus svolge tante azioni multiple sui grassi per il bene di cuore e del fegato

Il Pleurotus è un’importante risorsa, se vuoi liberarti di un tasso elevato di colesterolo “cattivo” (LDL), perché è in grado di:
  • ridurlo di 40-60 unità circa (da 260 a circa 200-220), in due-tre mesi, o anche di più con l’aggiunta di Auricularia;
  • aumentare il colesterolo HDL “buono”; 
  • di ridurre i trigliceridi se sono elevati e di rendere il sangue fluido e scorrevole, con azione anti-aggregante piastrinica alleggerendo il lavoro del cuore.

Il Pleurotus aiuta quasi tutti gli organi e le loro funzioni

Il Pleurotus, come gli altri funghi curativi, ha la grande caratteristica, unica in natura, di estendere la sua azione benefica a vari organi del nostro organismo. Il Polyporus ripulisce il fegato, le arterie, il sangue, la linfa e altri organi da tossine, chimiche o biologiche e dai pericolosissimi radicali liberi, che infiammano organi, visceri, e che nei vasi sanguigni causano la formazione della placca di arteriosclerosi.

Il Pleurotus si può associare ai farmaci

Il Pleurotus, a differenza delle statine, contiene numerose sostanze benefiche per il fegato che permettono di svolgere numerose funzioni utili per riequilibrare il metabolismo alterato del colesterolo. Con alcune diminuisce la sintesi di Colesterolo in eccesso, con altre secerne con la bile i grassi precursori inutilizzati e con la sua ricca presenza di fibre riduce anche l’assorbimento intestinale di colesterolo. Un’azione completa su molti livelli.

Cordialmente
dr Walter Ardigò

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

Immagine CAPTCHA

*